Stella come il Sole divorata da un buco nero

buco_neroIl fenomeno era già conosciuto, ma questa volta, la distruzione di una stella “divorata” da un buco nero, è stata anche osservata. Insomma, per parafrasare una famoso detto romano, quel buco nero è stato pescato con il sorcio in bocca.
E’ accaduto che alcuni giorni fa un gruppo di ricercatori guidati dall’astrofisico Sjoert van Velzen della Johns Hopkins University, ha registrato con gli strumenti, il momento nel quale una piccola stella, più o meno delle dimensioni del nostro Sole, viene letteralmente divorata da un buco nero.
Il fenomeno era già conosciuto, ma questa volta, la distruzione di una stella «divorata» da un buco nero, è stata anche osservata. Insomma, per parafrasare una famoso detto romano, quel buco nero è stato pescato con il sorcio in bocca.
E’ accaduto che alcuni giorni fa un gruppo di ricercatori guidati dall’astrofisico Sjoert van Velzen della Johns Hopkins University, ha registrato con gli strumenti, il momento nel quale una piccola stella, più o meno delle dimensioni del nostro Sole, viene letteralmente divorata da un buco nero.


Continua a leggere

Eruzione da record per il Sole: 3 ore di fila. E scatta l’allarme per domenica 25 ottobre

Eruzione da record per il sole, durata più di tre ore anziché pochi minuti come solitamente accade. Il fenomeno è stato generato dalla gigantesca macchia solare comparsa nei giorni scorsi.

eruzioni-solari

Si prevede che lo sciame di particelle liberato possa colpire la Terra domenica 25 ottobre e generare una tempesta magnetica ma è ancora presto per dire se ci potrebbero essere problemi alle comunicazioni radio o solo spettacolari aurore.

«Se ci saranno disturbi o meno alle comunicazioni radio è troppo presto per dirlo, perché dipende dalla quantità di particelle che riesce a penetrare nel campo magnetico terrestre» spiega Mauro Messerotti, dell’Osservatorio di Trieste dell’Istituto Nazionale di Astrofisica (Inaf) e dell’università di Trieste.

Continua a leggere

WordPress theme: Kippis 1.15