Libri di testo, è rivoluzione

Negli ultimi anni in nessun altro settore dell’editoria i cambiamenti sono stati così significativi. Dai cartacei alle versioni on-line scaricabili da Internet.

Che cosa succederebbe se Dante si mettesse a chiacchierare con Petrarca, Machiavelli con Guicciardini, D’Annunzio con Pascoli? Ne verrebbe fuori un confronto inedito, vivace e stimolante, soprattutto per gli studenti che sui banchi di scuola incontrano le opere di questi signori, magari, però, sentendoli lontani da sé e dal proprio vissuto. L’idea di questi «dialoghi impossibili» è venuta Giuseppe Zaccaria, autore di quello che ormai da diversi anni è il manuale di letteratura più diffuso nelle scuole superiori italiane (l’opera – scritta insieme con Guido Baldi, Silvia Giusso e Mario Razetti – è pubblicata da Paravia, gruppo Pearson; il suo primo titolo era Dal testo alla storia, dalla storia al testo, mentre la nuova edizione, novità 2012, è intitolata L’attualità della letteratura). Un’idea che serve a svecchiare l’impostazione tradizionale dell’insegnamento letterario, offrendo ai ragazzi nuovi spunti di riflessione tramite un approccio innovativo. Ma questa è soltanto una delle novità della manualistica scolastica. Forse in nessun altro settore dell’editoria i cambiamenti sono stati così significativi negli ultimi 2-3 anni.

Continua a leggere

WordPress theme: Kippis 1.15